Speciale Elezioni 2017: il voto pro-Europa dell’Olanda – il Caffè del 16-3-2017

Il populista euroscettico Geert Wilders aumenta – di poco – il proprio contingente parlamentare, ma i veri vincitori delle elezioni olandesi sono i partiti pro-europa, in particolare la Sinistra Verde che potrebbe entrare nel prossimo governo liberale. Frana lo storico Partito Laburista e mentre ancora imperversa la crisi diplomatica con la Turchia, alla Tweede Kamer arriva anche DENK, partito progressista, pro-europa ed anti-razzismo fondato da due politici di origine turca.

Lo scontro fra Olanda e Turchia – Erdogan contro l’Europa – Avanti con la Brexit – il Ristretto del 14-3-2017

La crisi diplomatica fra Olanda – alle prese con le elezioni – e la Turchia si allarga al resto d’Europa mentre ad Ankara cominciano i preparativi per il referendum costituzionale voluto da Erdoğan. Intanto si avvicina il giorno in cui il Regno Unito si appellerà all’articolo 50 per l’uscita dall’Unione: l’inizio della Brexit. Ma la Scozia oppone, ancora, resistenza.
 

Il petrolio libico -Preparativi di guerra nel Baltico? – Il nuovo decreto Trump sull’immigrazione – il Ristretto del 8-3-2017

In Libia si riapre la battaglia per il controllo dei pozzi petroliferi fra il governo di Tobruk – e il suo “uomo forte” Khalifa Haftar – e i ribelli islamisti. Intanto nel Baltico si accrescono le tensioni e anche la neutrale Svezia intensifica le proprie attività militari a fianco della NATO, seguita dai paesi baltici, dalla Norvegia e dalla Polonia. Intanto Trump approva un nuovo decreto anti-immigrazione escludendo l’Iraq.

La Germania verso il riarmo – Trump verso l’impeachement? – Haftar, Putin ed il petrolio – il Ristretto del 23-2-2017

La Germania intende aumentare e migliorare le proprie forze armate diventando il punto di riferimento fra quest’ultime e gli eserciti dei paesi vicini: Olanda, Repubblica Ceca e Romania. In rete si scommette sul prossimo impeachment a Donald Trump, ma questo non è troppo lontano dal concretizzarsi. In Libia aumentano gli interessi russi a favore del Generale Haftar.

1

E ora? Sull’Italia e la scissione del Partito Democratico- l’Opinione del 21-2-2017

La scissione della minoranza del Partito Democratico potrebbe aprire le porte ad un rimpasto o a nuovo governo o a nuove elezioni ed un nuovo governo: l’ennesimo esempio di come in Italia la dinamica interna dei partiti non vada oltre il concetto di “scissione” e “cambio nome”. Mentre Emiliano, Rossi, D’Alema e Bersani pensano al da farsi, sarebbe il caso di interrogarsi su quanto la “partitocrazia” influisca sulla nostra forza nello scenario politico europeo.

L’attacco della CDU a Schulz, per Schäuble, “il Trump tedesco” – il Caffè del 16-2-2017

Esplode la campagna elettorale in Germania anche se mancano sette mesi alla elezioni, fissate per il 24 settembre. Dopo la rapida scalata della SPD nei sondaggi che minaccia la quarta vittoria di Angela Merkel, la CDU lancia l’offensiva contro il candidato socialdemocratico Martin Schultz: sotto accusa eventuali favoritismi fatti dall’allora Presidente del Parlamento Europeo ai suoi collaboratori.