Russia e Turchia: il possibile accordo che pesa sul futuro della Siria – CO Reloaded del 4-7-2017

Il 10 luglio si riapriranno ad Astana in Kazakistan i colloqui di pace sulla Siria organizzati da Russia, Iran e Turchia. In ballo il futuro di due territori strategici per il futuro della Guerra Civile Siriana dopo la ormai sempre più vicina presa di Raqqa: Idlib ed Ifrin. Proprio Mosca ed Ankara potrebbero, in questa sede, raggiungere un accordo di spartizione territoriale ai danni dei “Ribelli” e dei Curdi della Rojava.

Quale futuro per Siria ed Iraq dopo l’ISIS – CO Reloaded del 30-6-2017

Parlando come sarà il “nuovo” Medio-Oriente dopo la sconfitta dell’ISIS a Mosul e a Raqqa, si discute spesso dei suoi confini. La situazione, fra la richiesta d’indipendenza del Kurdistan iracheno, l’ascesa politica della Rojava e i vari gruppi attivi in Siria, lascia presagire un futuro di incertezza sia per l’Iraq che per la Siria, ma quali sono le parti in causa e com’è, ad oggi, la situazione a terra?

La Germania verso il riarmo – Trump verso l’impeachement? – Haftar, Putin ed il petrolio – il Ristretto del 23-2-2017

La Germania intende aumentare e migliorare le proprie forze armate diventando il punto di riferimento fra quest’ultime e gli eserciti dei paesi vicini: Olanda, Repubblica Ceca e Romania. In rete si scommette sul prossimo impeachment a Donald Trump, ma questo non è troppo lontano dal concretizzarsi. In Libia aumentano gli interessi russi a favore del Generale Haftar.

Il Marchio di Sangue dell’ISIS sul 2017 – CO Reloaded del 13-1-2017

L’ISIS, l’organizzazione terroristica il cui nome è diventato sinonimo di paura e jihadismo, è stata data più volte per morente o sconfitta negli ultimi mesi. Eppure continua a mietere vittime in Europa come in Medio-Oriente. Una breve – e necessariamente incompleta – analisi del ruolo dell’ISIS nella regione.

Assassinato l’Ambasciatore Russo in Turchia – il Ristretto-Breaking News del 19-12-2016

L’ambasciatore russo in Turchia, Andrey G. Karlov, è stato ucciso con un colpo di pistola alla schiena questa mattina ad Ankara. L’attentato è stato compiuto da un uomo ancora non identificato durante l’apertura della mostra “La Russia vista dai Turchi” al Centro di Arti Contemporanee di Cankaya, un quartiere della capitale Turca.