Il muro dell’Ungheria – La stretta tedesca sui Migranti – Italia e Libia – il Ristretto del 10-2-2017

L’Ungheria pianifica un nuovo muro al confine con la Serbia e la creazione di speciali campi di detenzione per i richiedenti asilo. In Germania l’avvicinarsi delle elezioni porta Angela Merkel a restringere la propria politica di accoglienza e favorire le espulsioni. In Libia guadagna consensi internazionali – anche dall’Italia – Khalifa Haftar, generale ed uomo forte di Tobruk. Infine Russia e Turchia continuano a portare avanti le rispettive offensive in Siria.

Parigi: Sospetto Attentatore Fermato al Louvre – il Ristretto del 3-2-2017

Un militare francese ha ferito un uomo armato di machete alle 10 di mattina di venerdì 3 febbraio all’entrata del Museo Louvre di Parigi. Quest’ultimo si sarebbe avventato brandendo l’arma contro un picchetto di guardia formato da quattro militari di stanza nei pressi del museo urlando “Allah-u Akbar – Dio è grande”.

L’Ideologia al Potere: il Decreto sui Rifugiati, Trump e Bannon – il Caffè del 31-1-2017

Venerdì 27 gennaio con un veloce colpo di penna al Pentagono, il Presidente Trump ha firmato l’ordine esecutivo che blocca temporaneamente l’arrivo di immigrati e rifugiati negli Stati Uniti. Un provvedimento annunciato in campagna elettorale che ha esposto il Presidente alla più grande crisi nazionale ed internazionale della recente storia oltre a far confermare il potere del suo principale consigliere: Steve Bannon.

America First: quando la semplicità diventa un problema – l’Opinione del 27-1-2017

KISS – Keep it simple, stupid – è un acronimo comune nella società americana che serve ad indicare il principio per cui un sistema funziona al meglio quando progettato con semplicità. Declinato in ambito politico, il Keep it Simple, stupid funziona per Trump perché permette agli elettori, “il popolo”, di focalizzarsi su concetti semplici, ripetuti e difendibili anche contro ogni evidenza. Se sentono di potersi fidare di me – pensa Trump – e della mia amministrazione, mi seguiranno senza remore.