L’ISIS continua a colpire a Baghdad: 19 Morti al Mercato – il Ristretto-Breaking News del 5-1-2017

Un auto bomba è esplosa nel parte orientale di Baghdad nella mattinata di Giovedì uccidendo almeno 9 persone – 7 civili e 2 poliziotti – e ferendone altre 15. L’attacco è stato rivendicato dall’ISIS tramite l’agenzia di stampa Amaq.

Secondo le ricostruzioni, l’auto sarebbe stata parcheggiata carica di esplosivi all’esterno di un mercato ortofrutticolo. L’obiettivo era di colpire la popolazione di religione Sciita della città, che i membri del sedicente Stato Islamico considerano come apostati.

Questo è solo l’ultimo di una serie di attentati che ha insanguinato la capitale irachena nell’ultima settimana e che sono costati la vita ad almeno un centinaio di persone, secondo le fonti irachene. La catena di attentati si è concentrata nella parte orientale della città, prevalentemente abitata da musulmani Sciiti e conosciuta come Sadr-City.

Nel nord del paese, il sedicente Stato Islamico ha perso da Ottobre ad oggi, gran parte del suo territorio a causa dell’offensiva – supportata da una forza internazionale capeggiata dagli Stati Uniti – kurdo-irachena verso Mosul, la seconda città del paese. L’ISIS – nonostante le sconfitte sul campo – dimostra così ancora la sua pericolosità e l’intenzione di ricorrere sempre più in maniera massiccia al terrorismo.

La dimostrazione sono gli attentati di Baghdad, del primo Gennaio ad Istanbul e del 19 Dicembre a Berlino: stragi che hanno un solo obiettivo, riaffermare la capacità dell’ISIS di colpire chiunque ed ovunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *