Venezuela, Grecia e Turchia, Russia ed Europa – il Caffè della Domenica del 9-4-2017

 Proteste anti-governative in Venezuela, 15 febbraio. Foto:  andresAzp  Licenza:  CC 2.0

Proteste anti-governative in Venezuela, 15 febbraio. Foto:  andresAzp  Licenza:  CC 2.0

La guerra del Presidente Nicolas Maduro ai panettieri rei di produrre troppi dolci e poco pane. Le nuove tensioni sull’Egeo fra Turchia e Grecia. Il conflitto in Yemen e l’ennesima crisi del processo di pace in Palestina. Questi i nostri temi nella settimana de il Caffè e l’Opinione.


Venezuela: cronache dalle fine di un utopia socialista.

Caracas. Continuano le proteste del popolo venezuelano contro il governo del Presidente Nicolas Maduro. In settimana la Corte Suprema ha permesso la riapertura dell’Assemblea Nazionale, esautorato pochi giorni prima dalla stessa corte perché agirebbe “in oltraggio alla costituzione” chiedendo le dimissioni del presidente.

Intanto, per contrastare la crisi economica che sta distruggendo il paese, Maduro attacca i panettieri, i quali “speculano” sulla crisi usando la farina per produrre dolci invece che pane.

Da leggere: 

– La guerra del pane e la morte dello “chavismo” del Venezuela – CO Reloaded del 8-4-2017, di Elisa Todesco

– La bomba di San Pietroburgo – Crisi in Venezuela – Tensioni fra Grecia e Turchia – il Ristretto del 4-4-2017, di Simone Bonzano


La citazione della settimana

Noi sciocchi abbiamo votato i socialisti, ora loro ci fanno mangiare la spazzatura

— Slogan delle proteste contro il presidente Nicolas Maduro a Caracas

Grecia e Turchia, un escalation fra nazionalismo e referendum

Ankara. Il Presidente turco Recep Tayyip Erdoğan è impegnato nelle fasi finali per la campagna per il referendum del 16 aprile quando i turchi dovranno decide se trasformare la repubblica in un “sultanato” presidenziale.

Ogni scusa diventa quindi buona per soffiare sul fuoco dell’orgoglio nazionale turco ed il nuovo obiettivo – dopo Olanda ed Ue –  è il tradizionale rivale della Turchia: la Grecia: Atene – sostiene la Turchia – starebbe occupando illegalmente sia Cipro che le isole del Dodecanneso.

Da leggere:

– La bomba di San Pietroburgo – Crisi in Venezuela – Tensioni fra Grecia e Turchia – il Ristretto del 4-4-2017, di Simone Bonzano

– Il referendum costituzionale turco: la vera sfida di Erdogan – l’Infografica del 29-3-2017 di Simone Bonzano


Il Medio Oriente dimenticato

Sana’a/Ramallah. La polveriera mediorientale è composta non solo dai tragici eventi della Siria e dell’Iraq, ma anche dai tanti conflitti dimenticati o colpevolmente ignorati. Questo è il caso della Guerra Civile che attanaglia lo Yemen da 4 anni o della crisi in cui versano le forze politiche palestinesi a cui non giova il rinnovato asse Trump-Netanyahu.

Da leggere:

– La Palestina al bivio fra crisi politica interna e l’asse Trump-Netanyahu – CO Reloaded del 26-3-2017 di Francesco Buono

– Yemen, il conflitto dimenticato – CO-Reloaded del 17-3-2017 di Giovanna Cipolla


Voci dalla Brexit

Londra/Bruxelles. Il 29 marzo sono ufficialmente iniziate le trattative fra Londra e Bruxelles per l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea e Theresa May vede già vacillare l’unità del suo partito diviso fra Hard e Soft-Brexiters. Intanto i 27 dell’Unione preparano le proprie agende politiche e  – viste le differenze – viene da pensare che in ballo non ci sia solo il “divorzio” con la Gran Bretagna, ma il futuro stesso dell’Unione Europea.

Da leggere: 

– Brexit: cosa vogliono i partner europei – il Caffè del 31-3-2017 di Simone Bonzano

– Theresa May ed il fronte interno della Brexit – Il Caffè del 6-4-2017 di Simone Bonzano


Scrivo e mi diverto. Filippo Turati non è solo toponomastica, ma uno dei più brillanti politici italiani. Se mi chiedono di dove sono ondeggio fra Torino e Genova, a volte dico che sono nato a Imperia, ma per sbaglio. Fra Berlino e Torino, ricordando Genova. Lettore accanito, gamer per scelta e passione. Battlestar Galactica batte ogni serie televisiva e fra Jordan, Kobe e LeBron io scelgo Magic. Come mi definirei? Un Nerd con un dottorato in Archeologia che ha scelto il giornalismo (per passione).

Commenta!

avatar
  Subscribe  
Notificami