Guida Nerd ai Film del 2017: prima parte – l’Opinione del Nerd

 Il Cinema Olympia, Los Angeles.

Il Cinema Olympia, Los Angeles.

L’ottavo episodio di Guerre Stellari e Guardian of the Galaxy sono il principale biglietto da visita per gli appassionati di fantascienza nel 2017, ma la stagione in arrivo nasconde ben altri titoli interessanti.

A seguire vi proponiamo – secondo criteri meramente soggettivi – una piccola guida a quei film che, in qualità di Nerd, ritengo interessanti, quelli che forse vedrò e quelli che probabilmente ignorerò nei primi sei mesi del 2017.


DA VEDERE!

The Lego Batman Movie – Febbraio

Nel 2014, The Lego Movie si è distinto per i suoi toni scanzonati ed ironici, rendendosi – per me – il film più sorprendente dell’anno, soprattutto alla luce delle aspettative molto basse che avevo. Una delle note più piacevoli è stata la presenza di Batman, che la Lego è riuscita a caratterizzare con una personalità ironica e umoristica, non cadendo mai nella parodia.

Ora il Cavaliere Oscuro del mondo Lego ritorna con il suo film stand-alone, una storia che lo vedrà affiancato da un nuovo Robin per affrontare il Joker, salvare Gotham e combattere la propria solitudine.

Un consiglio? Godetevi il trailer, ne vale la pena.

Logan – Marzo

Hugh Jackman vestirà a Marzo per l’ultima volta i panni di Wolverine nel nuovo film a lui dedicato prodotto dalla 20th Century Fox. Il trailer ci presenta un Wolverine ormai anziano, ferito e duro, lontano dalle atmosfere leggere dei film della Marvel. Questo è il vero plus che mi ha spinto a mettere Logan in questa lista, considerando che i due precedenti film sull’anti-eroe degli X-Men non brillavano né per storia né per realizzazione tecnica

Che il trailer sia accompagnato dalla versione di Hurt cantata da Jonnhy Cash non guasta di certo.

T2 Trainspotting – Gennaio (UK) e Marzo (EU)

Lo ammetto, quando hanno annunciato un seguito di Trainspotting non ho potuto nascondere il mio scetticismo motivato, ai tempi, dall’idea che fosse un’opera prettamente commerciale basata sul fattore nostalgia. Poi è arrivato il trailer e mi sono dovuto ricredere. Questo Trainspotting 2 – basato sul romanzo Porno di Irvine Welsh – sembra ricalcare le orme del precedente, volendo raccontare la disillusione di un’intera generazione – quella degli anni 90 – all’interno di una società che lo ha emarginato allora e continua a farlo.

Non è certamente un film “nerd” e nessuno ci assicura che reggerà il confronto con quel cult che era Trainspotting, ma merita di essere visto.

Life – Marzo

Negli ultimi anni, grazie a Interstellar ed al troppo sottovalutato Moon – ma la lista comprende The Martian – abbiamo assistito alla nascita del filone fantascientifico parallelo a quello più classico e basato su una visione dello spazio verosimile, fatta di vuoto, oscurità e silenzi. Ora in questo “nuovo” genere si inserisce Life, un horror/sci-fi che sembra unire Gravity con la claustrofobia e la minaccia aliena del primo Alien. 

Il film presenta un cast d’eccezione fra cui Rebecca Ferguson, Ryan Reynolds e Jack Gyllenhaal che negli ultimi anni non ha sbagliato un colpo.

Ghost in the Shell – Marzo

L’originale Ghost in the Shell di Mamoru Oshii uscì nei cinema occidentali nel lontano 1995 e divenne un piccolo cult per gli appassionati del genere sci-fi. Quello che all’epoca più mi colpì fu la capacità di affrontare i temi cari a Blade Runner ed al Cyberpunk – ovvero vita artificiale, integrazione uomo-macchina e la percezione della realtà – unendogli atmosfere oniriche che richiamavano più il disegnatore francese Enki Bilal che il classico storytelling giapponese.

Ora, più di vent’anni dopo, ne arriva una trasposizione live-action con Scarlett Johannson come protagonista. Decisamente da vedere.

Guardians of the Galaxy Vol. 2 – Maggio

“I am Groot!”

Serve altro? Ok.

Il seguito del film che nel 2014 nessuno si aspettava e che è, senza ombra di dubbio, finora il migliore prodotto dalla Marvel assieme a Captain America: the Winter Soldier.

Serve altro?

“I am Groot!”

Alien: Covenant – Maggio

Diretto da Ridley Scott, Covenant è il secondo capitolo dei tre “prequel” di Alien e dovrebbe essere l’anello mancante fra Prometheus e la saga originale. Il film sembra riprendere le atmosfere cupe ed il look degli Xenomorfi da Alien, riproponendo, da Prometheus, la sotto-trama degli “Ingegnieri” e… Micheal Fassbender, ancora nei panni del droide David.

La sola presenza nel trailer di uno Xenomorfo convincente è bastata a darmi fiducia, ora non resta che aspettare.


NON SONO CONVINTO, MA…

Pirates of the Caribbean: Dead Men tell No Tales – Maggio

Quanto può vivere una saga sulla capacità e volontà di un solo attore? Questo lo capiremo a Maggio quando arriverà il nuovo film dedicato al pirata Johnny Depp ed il suo alter-ego Jack Sparrow – o è il contrario? – nella sua missione per recuperare il Tridente di Poseidone, l’unica arma capace di sconfiggere la ciurma fantasma di Capitan Salazar (Javier Bardem).

Ti voglio bene Jack, non tradire la mia fiducia.

The Mummy – Giugno

“La Mummia” è un archetipo del genere horror mentre Tom Cruise è uno dei caposaldi del cinema d’azione, inoltre la Universal vuole usare questo film per la lanciare un “universo cinematico” – alla Marvel per capirsi – basato sui classici dell’Horror.

Cosa può andare male? Tutto ed anche qui come in Pirati dei Caraibi l’unica soluzione è quella di dare fiducia al protagonista più che al film stesso. 


COSA MANCA

Se vi chiedete che fine hanno fatto in questa lista King Arthur: Legend of the SwordPower Rangers, The Fate and FuriousWonder Woman, l’ennesimo Transformer e Baywatch, vi consiglio di rileggervi l’introduzione.

Alla prossima puntata.

 photo credit: Phillip Pessar Olympia Theater Downtown Miami via photopin (license)


Scrivo e mi diverto. Filippo Turati non è solo toponomastica, ma uno dei più brillanti politici italiani. Se mi chiedono di dove sono ondeggio fra Torino e Genova, a volte dico che sono nato a Imperia, ma per sbaglio. Fra Berlino e Torino, ricordando Genova. Lettore accanito, gamer per scelta e passione. Battlestar Galactica batte ogni serie televisiva e fra Jordan, Kobe e LeBron io scelgo Magic. Come mi definirei? Un Nerd con un dottorato in Archeologia che ha scelto il giornalismo (per passione).

Commenta!

avatar
  Subscribe  
Notificami