Attentato a Berlino, 12 Morti – il Ristretto-Breaking News del 20-12-2016

Dodici persone hanno perso la vita a Berlino nella tarda serata di Martedì 19 Dicembre quando, alle 20:07, un camion ha travolto gli stand dell’affollato Mercato di Natale di Breitscheidplatz, nel centralissimo quartiere di Charlottenburg. Oltre 48 sono i feriti, alcuni in condizioni molto gravi, ricoverati d’urgenza negli ospedali cittadini.

Nonostante le primi indiscrezioni, solo stamattina alle 6:00 è arrivata la conferma ufficiale della Polizia: si è trattato di un’attentato molto probabilmente di matrice Jihadista-Islamista.

Il camion – dicono i testimoni – sarebbe entrato nel mercato, situato al centro della piazza, intenzionalmente e ad una velocità di oltre 65 chilometri all’ora, travolgendo stand ed avventori per poi fermarsi dopo 80 metri ed essere stato abbandonato dal suo conducente. Quest’ultimo è stato poi fermato mentre mentre fuggiva in direzione del vicino parco Tiergarten.

Il suo arresto sarebbe stato possibile – riporta Winfred Wenzel, il portavoce della Polizia Berlinese – grazie all’iniziativa personale di un uomo presente nel mercato al momento della strage che, avendo visto l’autista scappare, lo ha inseguito. Peccato si sia trattato di un falso sospetto. L’uomo conosciuto come Navid e di nazionalità Pakistana è stato rilasciato nella tarda mattinata di Martedì. Egli si sarebbe dichiarato estraneo ai fatti e gli inquirenti hanno confermato di aver trattenuto la “persona sbagliata”.  

L’identità del passeggero trovato morto nel camion è stata confermata durante la notte: si tratterebbe di un Polacco, forse l’originale conducente del camion. 

Il mezzo era arrivato nella giornata di Lunedì dalla Polonia e sarebbe stato rubato dall’attentatore attorno alle 16:00 mentre era parcheggiato in attesa del suo nuovo carico.

Angela Merkel ha sospeso i propri impegni e parlerà alle 11:00 dalla Cancelleria. Nel Pomeriggio è attesa la conferenza stampa dell’Avvocatura Federale che indaga sul caso.


Il Post è stato aggiornato:

– ore 2.57, conferma dell’identità del passeggero da parte della Polizia.

– ore 3.06, media sostengono che il conducente possa trattarsi di un rifugiato di nazionalità Afghana o Pakistana. A seguito delle indagine il sospetto è stato rilasciato perché estraneo ai fatti.

– ore 9.59, conferma dell’attentato, ulteriori informazioni su attentatore e dinamiche.

– ore 13.16, rilasciato il sospettato pakistano, non è lui l’attentatore.

 

Scrivo e mi diverto. Filippo Turati non è solo toponomastica, ma uno dei più brillanti politici italiani. Se mi chiedono di dove sono ondeggio fra Torino e Genova, a volte dico che sono nato a Imperia, ma per sbaglio. Fra Berlino e Torino, ricordando Genova. Lettore accanito, gamer per scelta e passione. Battlestar Galactica batte ogni serie televisiva e fra Jordan, Kobe e LeBron io scelgo Magic. Come mi definirei? Un Nerd con un dottorato in Archeologia che ha scelto il giornalismo (per passione).

Commenta!

avatar
  Subscribe  
Notificami